fbpx

Cura del tatuaggio

Per la buona riuscita di un tatuaggio non è importante solo l’esecuzione, ma anche la cura è determinante.

Ci sono varie scuole di pensiero e vari sistemi, quello che prediligo e che consiglio ai miei clienti tenendo presente che personalmente in base al lavoro del cliente e in base alla stagione può subire alcune varianti.

La cura del tatuaggio è :

  • Dopo 2-4 ore dalla fine del tatuaggio rimuovere la pellicola che vi è stata applicata.
  • I primi giorni della guarigione bisognerà evitare di toccare il tatuaggio con mani non lavate accuratamente. in questo modo eviterete di veicolare batteri o altro che tramite le mani non pulite potrebbero trovare dimora sulla superfice delle stesse.
  • Lavare abbondantemente ed accuratamente il tatuaggio con sapone neutro ed acqua tiepida/calda. Questa operazione decongestiona la zona tatuata e da sollievo alla parte tatuata.
  • Mai lavare il tatuaggio con acqua fredda perchè farebbe gonfiare ulteriormente la parte trattata; fatto ciò bisogna tamponare, senza strofinare, la zona interessata con un panno morbido e pulito per evitare di veicolare micro particelle indesiderate.
  • Lasciare respirare il tatuaggio per 20/30 minuti e riapplicare la pellicola trasparente, successivamente questa operazione andrà ripetuta per tre giorni e tre notti e la pellicola andrà cambiata tre volte al giorno: mattino, pomeriggio e sera.
  • Trascorsi i due giorni, durante i quali il tatuaggio scaricherà una parte del colore, la pellicola andrà rimossa definitivamente e sul tatuaggio andrà applicato un leggero strato di crema specifica per tatuaggio o in alternativa BEPHANTENOL per almeno una settimana, 2\3 volte al giorno. La crema deve essere assorbita non deve restare a vista in questo modo la pelle respirerà e il tatuaggio guarirà prima, in caso contrario mettendo troppa crema rallenterà il processo di guarigione che per avvenire velocemente ha bisogno di ossigeno.
  • Nella fase di guarigione è importante indossare indumenti comodi che non vadano a irritare il tatuaggio, sono meglio tollerati vestiti di cotone meglio se bianco o comunque lavati già molte volte per evitare che le sostanza contenute nelle colorazioni degli abiti possano interferire con il tatuaggio.
  • Non grattare il tatuaggio e non rimuovere eventuali pellicine o crosticine che dovrebbero venire a formarsi. Va tenuto presente che ogni individuo ha modalità di guarigione proprie.
  • Variazioni a questo metodologia vengono consigliate in funzione della stagione e del lavoro che il cliente svolge e di altri fattori, questo è in linea di massima un metodo ben tollerato dalla maggior parte delle persone.